Natale 2013

Buon Natale e Buon Feste a tutti gli atleti della Recastello Radici Group!!!

 Foto 1
 Foto 1
 Foto 1
 Foto 1
 Foto 1
 Foto 1
 Foto 1
 Foto 1

 

Bolgare staffetta

Il 24 novembre si è disputata a Bolgare la staffetta 2x 1000 per gli Esordienti e 3x 1000 per tutte le altre categorie. Complimenti a tutti i partecipanti  , neofiti e meno neofiti, giovani e meno giovani. Filippo , Giorgio ,Paola , Michela , Chiara, Paolo, Fabio, e il grande Carlo, il super presidente Luciano e Silvio!!!

 Foto 1
 Foto 1
 Foto 1
 Foto 1
 Foto 1
 Foto 1
 Foto 1
 Foto 1

 

Giro podistico di Comenduno

Il settore giovanile ha aperto la stagione partecipando al Giro podistico di Cimenduno.
Complimenti a : Lucia Marinoni, Martina Salvoldi, Daria, Paolo Imberti e all'esordiente Filippo Flematti !

 Foto 1
 Foto 1
 Foto 1
 Foto 1
 Foto 1
 Foto 1
 Foto 1
 Foto 1
 Foto 1
 Foto 1

 

Resoconto gare 11-13 Ottobre

Adesso riposo.
Diceva di essere stanca la nostra Samantha, ma guardando quello che ha combinato questo fine settimana...
Venerdi 11 Ottobre finale skyrunner world series vertical km, a Limone del Garda si disputava il Vertical Greste de la Mughèra in notturna. Uno spettacolo da seguire a bocca aperta. Partenza dal lungo lago al crepuscolo con frontalino acceso, poco più di tre km da percorrere, con 1100 mt. di dislivello.
Al via tutti i migliori specialisti mondiali sia in campo maschile che femminile.I fuochi d'artificio annunciavano ai molti spettatori rimasti sul lungo lago l'arrivo di Urban Zemmer che con questa vittoria si aureava campione del mondo di specialità. Buoni piazzamenti dei nostri, Paolo Poli (ventinovesimo) Marco Piazzalunga (quarantaseiesimo) e Carlo Beltrami (cinquattottesimo).
Medesimo il percorso femminile, sulle terribili rampe la nostra (nocciolina) Samantha Galassi conquistava un eccezionale terzo posto preceduta solo dalla spagnola Laura Orguè, che con la vittoria si laureava campionessa mondiale di specialità e da Antonella Confortola .
Domenica 13 Ottobre Trofeo Evangelista Ferrario a. m.( Molina rifugio Elisa) a Mandello Lario su un percorso ridotto causa maltempo Samantha aggiungeva un'altra vittoria alla sua eccezionale annata.
Sempre domenica 13 Ottobre a Piancamuno (BS) si disputava la classica ( Mulattiere del Pià). La Recastello si presentava con nove atleti al via capitanati da Danilo Bosio che con una condotta di gara esemplare si aggiudicava agevolmente la competizione. Scorrendo la classifica troviamo il fratello Luciano Bosio (quinto) Paolo Poli (nono) Alessio Bono (quattordicesimo) Maurizio Beltrami (diciannovesimo) Carlo Beltrami (ventunesimo) Giuliano Occioni (ventiduesimo)Gian Pietro Orsini (trentottesimo) e Carlo Salvoldi (ottantaseiesimo).
La stagione volge al termine, ancora poche gare e poi un ci concederemo un poco di riposo....Attivo

5 e 6 ottobre

Fine settimana denso di appuntamenti per i nostri atleti impegnati su piu fronti.
Sabato 5 ottobre ha iniziato la nostra Samantha Galassi nella prova finale del grand prix internazionale di Smarna Gora in terra Slovena, dove coglieva un significativo quarto posto preceduta dalla campionessa mondiale Alice Gaggi (prima) da Antonella Confortola (seconda) e da Mateja Kosovelj (terza). Questo ennesimo positivo risultato ha un notevole valore in quanto ottenuto in non perfette condizioni. Nei prossimi giorni si dovrà valutare se ci sono le condizioni per altre gare, oppure concedere un giusto periodo di riposo alla nostra validissima atleta protagonista di un 2013 eccezionale che l'ha catapultata ai vertici del movimento della corsa in montagna.
Domenica 6 Ottobre a Malonno andava in scena il campionato italiano a staffetta.Poco più di 7 km con un primo tratto di salita impegnativa seguita da una discesa veloce con alcuni tratti tecnici, e con un finale altrettanto veloce che presentava però una insidia che alla fine avrebbe deciso l'esito della gara. A poche centinaia di metri dall'arrivo, la rincorsa dell'atletica Valle Varaita (Bernard DeMatteis, Manuel Solavaggione,e Martin DeMatteis) si concretizzava sull'atletica Valli Bergamasche (Luca Cagnati, Cristian Terzi,e Max Zanaboni) e ciò avveniva proprio sullo strappetto finale.Al terzo posto troviamo poi l'Orecchiella di Lucca ( PaoloGallo, Alberto Mosca e Gabriele Abate) e ai piedi del podio il G. S. Orobie (Vincenzo Milesi, Riccardo Faverio e Alex Baldaccini).Onorevole il nostro quinto posto (Danilo Bosio, Andrea Dolci e Fabio Ruga) con ottimi tempi di frazione di Danilo (decimo tempo assoluto) e di Fabio (settimo tempo assoluto).
Altro impegno dei nostri atleti, al km verticale di Val Gandino, primo assoluto Pietro Lanfranchi e grandissimo secondo posto di Paolo Poli che con una splendida volata riusciva a salire sul secondo gradino del podio, lasciando a Wiliam Boffelli la terza posizione. Altri nove Recastellini erano presenti, Marco Piazzalunga (quindicesimo) Maurizio Beltrami (diciottesimo) Carlo Beltrami ( ventesimo) Giuliano Occioni ( trentunesimo) Nicola Paris (trentaquattresimo) Giordano DeVecchi (qurantatreesimo) Ruggero Bassanelli (ottantaquattresimo) Giovanni Loverini (novantaduesimo)e in fine Bortolo Albricci (centosettesimo). Vale la pena ricordare che i clssificati sono stati 152.

Giro del lago di Varese

Vittoria e record per Tyar Abdelhadi

 Foto 1

Vittoria e record per Tyar Abdelhadi nella quarta edizione del giro del lago di Varese (25 km) svoltasi domenica 29 settembre con partenza ed arrivo a Biandronno. Mille e duecento atleti al via che hanno sfidato il tempo inclemente, subito dopo la partenza il gruppetto dei migliori imprimeva un ritmo elevato che ben presto portava alla testa della corsa un terzetto composto da Tyar Abdelhadi, Oukhrid Lhoussaini, e Danilo Goffi. Solamente verso il ventiduesimo km il nostro atleta riusciva a scrollarsi di dosso i due compagni di fuga, con un allungo micidiale si involava solitario verso l'arrivo chidendo con il tempo record di 1h e 19 minuti abbassando il record precedente che apparteneva a Riccardo Vaccina di quasi un minuto.
Grande Tyar....La sua stagione non è stata fortunata, molti infortuni, gli auguriamo che questo finale di stagione gli riservi delle grandi soddisfazioni.

Prossimo doppio appuntamento domenica 6 Ottobre a Malonno per il campionato italiano a staffetta e a Gandino per il km verticale.

Forza ragazzi!!!!

Staffetta San Giovanni Bianco

Trofeo" Ermanno Cortinovis"

 Foto 1

Domenica 15 settembre autunnale oggi al trofeo" Ermanno Cortinovis" gara a staffetta nazionale in quel di S. Giovanni Bianco.
La Recastello Radici Group si è presentata in forze con cinque staffette.
La vittoria che sembrava a portata di mano sino a più di due terzi di gara con (Fabio Ruga, Danilo Bosio, Andrea Dolci) non si concretizzava per il micidiale recupero della formazione di casa (G.S Orobie,Vincenzo Milesi, Franco Zanotti, Alex Baldaccini) che con l'ultimo frazionista colmava il considerevole vantaggio accumulato nelle prime due frazioni da nostri ateti. Non  demerito del nostro ultimo frazionista Andrea Dolci,  ma eccezzionale  prova con il miglior tempo assoluto di Alex Baldaccini.
Bene si sono comportate anche le altre nostre formazioni, (Paolo Poli, Alessio Bono, Marco Piazzalunga) undicesimi (Giuliano Occioni, Carlo Beltrami, Nicola Paris) sedicisimi (Antonio Baroni, Stefano Cavagna, Giordano De Vecchi) ventunesimi (Gian Mario Merelli, Roberto Berizzi, Giovanni Loverini) ventottesimi. Sommando questi risultati la nostra società conquistava anche a squadre la seconda posizione sempre alle spalle dei padroni di casa del G.S.Orobie.

 Foto 1

Sempre a S. Giovanni Bianco si è disputata anche una gara femminile individuale,a vincere la fresca campionessa  mondiale Alice Gaggi (Runner Team 99SBV) che ha preceduto Sara Bottarelli (ATL.Valtrompia) e Simona Milesi (G:A:V: Vertova). Il prossimo impegno sarà  domenica 22 Settembre a Chiavenna per il trofeo Marmitte dei Giganti sempre a staffetta.
Forza mitica Recastello...

Samantha racconta: “Ecco il mio mondiale.”

Le emozioni dell’atleta Recastello dopo l’oro iridato a squadre.

 Foto 1

Cari amici de La Recastello, voglio raccontarvi per filo e per segno la giornata di ieri a Krinica-Zdroj. La sveglia un po’ prima delle 8 e poi subito la colazione, con la compagna di nazionale Alice Gaggi. L’emozione iniziava a salire, però insieme abbiamo cercato di sdrammatizzare così da arrivare al momento del riscaldamento più rilassate possibile.
Quando siamo salite in vetta nella zona d’arrivo e di partenza, le nostre junior Maraga, De Silvestro e Pelamatti avevano già corso con dei buoni risultati ed erano in gara i maschietti junior, i quali ci hanno regalato la prima emozione di giornata con la vittoria del fortissimo Crippa e il secondo posto a squadre, conquistato grazie ai piazzamenti di Vaia (10°), del bergamasco Cavagna (18°) e di Crotti (29°).
Ed ecco arrivato il momento del nostro mondiale, anzi del MIO MONDIALE. Partenza alle 11.30, subito una leggera salita presa in ultima posizione, poi l’accelerazione per cercare di prendere la discesa il più avanti possibile. Impresa difficile perchè la prima parte era un po' ripida e tutte le atlete volevano giustamente stare davanti. Una vera e propria lotta fino all'imbocco della salita, che ho affrontato attorno alla 30esima posizione. A quel punto iniziava il pratone duro ed anche la mia rimonta, con la mia classica corsettina.
Usciti da questo tratto impegnativo, cambio di ritmo e via in un sentiero, dove ho recuperato molte posizioni fino a scollinare in 17esima posizione. Ho cercato di stare calma fino all'inizio del secondo giro, perchè sapevo che bisognava gestirsi bene. Ed ecco che si riparte per la discesa, ma purtroppo perdo il Chip e mi devo fermare, lo tengo in mano ma evidentemente l’emozione e la stanchezza mi giocano un brutto scherzo e lo perdo di nuovo. Avevo un gruppetto di quattro/cinque ragazze che stavo rimontando, peccato per l’inconveniente che mi fa perdere terreno, ma non mi do per vinta e guadagno una posizione, poi un’altra ancora, ma il traguardo è vicino e lo taglio in 15esima posizione.
All’arrivo vedo che la Confortola è arrivata settima, la Desco terza e una super Gaggi prima e Campionessa del Mondo. La mia felicità esplode quando viene ufficializzata la medaglia d’oro a squadre, lo stesso risultato dell’Europeo di Borovets ad inizio luglio. Non so descrivere la mia emozione, ma l’abbraccio infinito con Alice mi ha reso felicissima! Ieri era anche il suo compleanno e credo si sia fatta un regalo sicuramente indimenticabile.
Dopo la nostra gara al via i maschi senior, i quali dovevano affrontare tre giri del duro percorso. Gli ugandesi nettamente più forti ai quattro primi posti, ma l’Italia si è difesa con onore, grazie al campione europeo Berni De Matteis, ottimo quinto in rimonta, al gemello Martin (10°), all’orobico Baldaccini (11°), all’esperto Abate (14°). Bell’esordio per Cagnati (17°), mentre sfortunato era Chevrier, vittima di una caduta nell’ultima discesa (22°). L’argento a squadre era nostro, bravissimi davvero gli azzurri.
La bellissima avventura si è conclusa, ma i ricordi rimarranno per sempre. Un grazie a tutta La Recastello per aver creduto in me, anche quando i risultati non arrivavano, sia per la mia inesperienza con la corsa che per i tanti problemi fisici accusati. Mè mòle mìa!!!

Samantha Galassi
(Testo raccolto da Carlo Magni)

Samantha Galassi Oro a squadre al mondiale

Galassi al 15esimo posto nel Mondiale in Polonia, Oro a squadre

 Foto 1

Bravissima la nostra piccola stella in quel di Krinica-Zdroj, dove oggi si è disputato in prova unica il mondiale di corsa in montagna. Partenza ritardata di mezz’ora e alle 11,30 la corsa delle Seniores Femminili ha preso il via, su un tracciato anomalo, vista la discesa iniziale e la salita nella seconda parte del percorso, da ripetersi due volte.
In fuga subito Emma Clayton, la forte atleta inglese, praticamente in testa per quasi tutto lo snodo della gara, inseguita dalle azzurre Alice Gaggi ed Elisa Desco. Nel primo giro del percorso Samantha si è mantenuta attorno alla ventesima posizione, transitando al diciottesimo posto a metà gara. Poi ha provato a scalare al classifica, concludendo la sua fatica con un onorevole quindicesimo posto, un piazzamento che, alla sola seconda maglia azzurra della sua giovane carriera, rappresenta un sicuro investimento per il futuro dell’atletica italiana.
La corsa ha avuto un epilogo clamoroso, con la Gaggi che ha ricucito lo strappo dalla Clayton, ormai sicura del successo. Il trionfo italiano era completato dal terzo posto della Desco, dal settimo della inossidabile Confortola e, appunto, dal quindicesimo della nostra Galassi. Oro Italia nella classifica a squadre del femminile, con Gran Bretagna e Irlanda rispettivamente sul secondo e terzo gradino del podio.
Senza storia la gara dei Seniores Maschili, con la formazione dell’Uganda padrona assoluta della competizione. Quattro atleti schierati al via e quattro atleti ai primi quattro posti! Oro Uganda, con l’Italia che si difendeva alla grande e conquistava l’argento con una formazione che schierava anche il bergamasco Alex Baldaccini, undicesimo al traguardo. Bronzo per la forte compagine della Turchia.
Nella Junior, al maschile vittoria per l’italiano di origine etiope Nekagenet Crippa, con l’Italia alla medaglia d’argento, mentre al femminile la nazionale azzurra chiudeva in settima posizione.
Complimenti a Samantha, due maglie azzurre in due mesi esatti e due prestigiose medaglie d’oro al collo, quella dell’europeo di Borovets (Bulgaria) e del mondiale di Krinica-Zdroj (Polonia)!

Samantha Galassi al mondiale

Samantha Galassi al mondiale di corsa in montagna in Polonia.

 Foto 1

E chi la ferma più la nostra piccola punta di diamante? Samantha è stata convocata in un primo momento come riserva del quartetto azzurro, poi un problema fisico ai danni di Valentina Belotti l’ha promossa ad outsider di lusso della prova che si disputerà domenica 8 settembre nella nota località sciistica e termale di Krynica-Zdroj, posta nel sud della Polonia.
Tutta la felicità a seguito della convocazione nelle parole della 25enne atleta Recastello, toscana d’origine ma bergamasca d’adozione, visto che da qualche anno a questa parte vive a Gazzaniga. “Quando il CT della nazionale Germanetto mi ha comunicato la notizia che sarei stata titolare nel quartetto azzurro, mi sono venuti i brividi – ci dice Samantha. Certo mi dispiace prendere il posto della Belotti, veramente sfortunata nell’occasione, ma tutto sommato credo di essermi meritata con la continuità di risultati di quest’anno la convocazione.”
Archiviata l’esperienza all’europeo di Borovets in Bulgaria, lo scorso mese di luglio, la Galassi si presenta al via della gara iridata con più esperienza e consapevolezza nei propri mezzi. “Sarò sicuramente emozionata – continua - ma non commetterò l’errore di partire troppo lenta e timorosa, come accaduto nella gara continentale. Il mio desiderio è quello di poter contribuire alla causa azzurra, nel tentativo di portare a casa una medaglia anche al mondiale, dopo l’oro a squadre conquistato nell’europeo.”
Tracciato particolare, quello di Krynica-Zdroj e a spiegarcelo è ancora Samantha, reduce da un probante stage in altura al Sestriere. “Il percorso parte con 200 metri di pianura, per poi prendere subito una discesa lunga più di 2 km, su strada bianca quasi completamente rettilinea, dopo di che si svolterà a destra per salire su un tratto molto duro di una pista da sci. Si proseguirà su un sentiero che alterna tratti impegnativi ad altri dove sarà possibile respirare un po’. Una volta tornati sul traguardo bisognerà ripetere nuovamente il giro.”

 Foto 1

Se in Samantha l’adrenalina sta salendo di ora in ora, chi non sta più nella pelle è il nostro presidente Luciano Merla. “Purtroppo non potrò essere presente alla gara dell’est-europeo, ma con il cuore sarò al fianco della nostra giovane atleta. Quest’anno Samantha ha risolto i problemi fisici che l’avevano rallentata nel 2012 e, con grande caparbietà, ha scalato le classifiche di merito della categoria, a livello nazionale. Adesso deve fare un ulteriore salto di qualità, provando a stare più vicina alle atlete top del panorama internazionale. Di sicuro anche in Polonia potrà aumentare la sua esperienza, cosa che le verrà buona in futuro.”
La squadra azzurra femminile sarà composta, oltre che dalla Galassi, da Elisa Desco, Alice Gaggi e la nota fondista Antonella Confortola. Nella giornata di ieri, venerdì 6 settembre, partenza dall’aeroporto di Orio al Serio verso Cracovia, mentre oggi gli atleti potranno visionare dal vivo il percorso, buon viatico per la gara prevista nella mattinata di domenica 8.
In bocca al lupo Samantha, tutta la Recastello è con te!

1° Settembre: Atleti in Gara

 Foto 1

Domenica primo settembre densa di impegni per gli atleti Recastello, a voler essere piu precisi gia ieri sabato 31 agosto si erano accese le micce con Alessio Bono che coglieva la vittoria in quel di Fonteno, lui dice che ha vinto perche non c'era nessuno, ma si sa, chi manca ha sempre torto...
Tornando a noi dicevamo dei molteplici impegni, Tyar Abdelhadi dopo una buonissima prima parte di gara alla Marcilonga Running di Val di Fiemme corsa con i migliori, si doveva accontentare di un sesto posto. Alla Maga skyrace che si é disputata in Val Serina, buonissima prova di Andrea Dolci che coglieva un quarto posto seguito a ruota da Luca Zenoni al quinto entrambi impegnati nella prova corta, (si fa per dire...piu di 25 km). Nella prova piu lunga (38 km) Francesco Defendi festeggiava un buonissimo nono posto...
Per finire degnamente la giornata Danilo Bosio, Paolo Poli e Giuliano Occioni (rispettivamente terzo, settimo, e ventunesimo) hanno disputato la storica scalata che da Valle (Val Saviore) porta al rifugio Lissone passando per la mitica Mula, ovvero le scale dell'Adamello.
E Samantha che fine ha fatto? Oggi ha riposato, ma vi é un motivo molto iportante che al momento non posso rivelare... La parola passa ora a Carlo (il nostro addetto stampa nonche atleta ma sopratutto musicista) che a breveci dirà....

Challanger STELLINA - Susa (To)

SAMANTHA GALASSI SUL PODIO A “CHALLENGER STELLINA”.

 Foto 1

Domenica 25 agosto 2013 si è disputato a Susa il “Challenge Stellina”, storica competizione a ricordo della battaglia delle Grange Sevine avvenuta durante la Resistenza, il 26 agosto del 1944, una delle pagine più importanti del dopoguerra in Val Susa. Una giornata di vento e sole, con ben duecento atleti al via ad affrontare l’impegnativo percorso di 11 km e 1500 metri di dislivello. Vincitori marito e moglie: Jonathan Wyatt (1h 05’ 30”) per gli uomini e Antonella Confortola (1h 19” 33”) nella gara al femminile.
Ancora una grande prova di Samantha Galassi (1h 22’ 24”) che sale sul podio al secondo posto davanti a Sara Bottarelli (1h 22’ 52”). Tutte e tre le atlete sono impegnate a Sestriere al raduno azzurro di avvicinamento al Mondiale di Krynica Zdroi (Polonia) del prossimo 8 settembre 2013. In campo maschile, dietro a Wyatt troviamo Emanuele Manzi della Forestale (1h 07’ 542) seguito da Massimiliano Di Gioia (1h 08’ 25”) dell’Atletica Palzola.

Camp. Italiano Corsa in Montagna

Campionato Italiano Corsa in Montagna – Terza prova a Brentonico (Tn).
18 Agosto 2013

Domenica 18 agosto si è svolta a San Giacomo di Brentonico, piacevole località turistica in provincia di Trento, la 3^ Prova di Campionato Italiano Corsa in Montagna.

Camp. Italiano Corsa in Montagna

Campionato Italiano Corsa in Montagna – Quinto posto per Samantha Galassi ad Arco di Trento.
21 luglio 2013

Seconda prova dell’italiano ad Arco di Trento, con la portacolori de “La Recastello” Samantha Galassi protagonista della gara, valida anche per il Grand Prix WMRA.
L’atleta toscana naturalizzata bergamasca concludeva la sua fatica al settimo posto assoluto, quinta tra le italiane. Il successo andava alla forte inglese Emma Clayton, che già nella prima ascesa al Castello staccava le più dirette rivali. 46’49” il tempo della britannica, seguita dalla slovena Kosovelj, capace di chiudere nel crono di 47’16”. Terza piazza per la prima delle italiane, Elisa Desco (Atl. Alta Valtellina), autrice del tempo di 47’40”. A seguire, nell’ordine, Antonella Confortola (G.S. Forestale – 47’57”), Alice Gaggi (Runner Team 99 SBV – 48’24”), Valentina Belotti(Runner Team 99 SBV – 49’06”) e la nostra Galassi (49’55”).
“Gara dura, bella e che mi ha dato buone sensazioni – racconta Samantha. Il piazzamento mi soddisfa, perché mi ha permesso di salire al terzo posto nella classifica del Campionato Italiano. Il 18 agosto, nella corsa che assegnerà il titolo tricolore, dovrò difendermi con i denti dalle varie Gaggi, Confortola e Rungger, ma ci proverò.”
Desco leader con 79 punti, Belotti seconda con 77, Galassi terza a quota 73, seguita ad un solo punto dalla coppia Gaggi-Confortola (72), a loro volta con una lunghezza sulla Rungger (71). Segue l’inossidabile Ornella Ferrara (69) e la giovanissima Sara Bottarelli (64).
Nella gara maschile i colori de “La Recastello Radici Group” sono stati difesi da Fabio Ruga (19° posto), Luciano Bosio (34°) e Alessio Bono (48°). Vittoria a mani basse per il fresco campione europeo Bernard De Matteis (Podistica Valle Varaita).

Camp. Italiano del Km Verticale

Chiavenna (Sondrio) – Galassi seconda al Campionato Italiano del Km Verticale.
14 luglio 2013

Già in archivio la splendida medaglia d’oro conquistata a Borovets con la Nazionale Italiana e Samantha Galassi sale nuovamente sul podio, con l’argento individuale nel Campionato Italiano del Km Verticale ed il successo nella classifica dello “Scott Vertical Circuit”.
“Oggi la Belotti era imbattibile – dice Samantha. Ha fatto una salita strepitosa ed il suo 37’43” lo dimostra, ma anch’io ho dato il meglio di me, riuscendo a stare seppur di poco sotto i 40 minuti (39’58” il crono, ndr). In un colpo solo ho conquistato il titolo regionale lombardo del Km Verticale, la vittoria assoluta nella classifica dello Scott Vertical Circuit e la medaglia d’argento a livello nazionale. Sono felicissima!”
Ricapitolando, terza al traguardo Elisa Desco, in 40’49”, di un soffio davanti all’azzurra dello sci di fondo Antonella Confortola, capace del crono di 40’53”. La classifica finale dello “Scott Vertical Circuit” consacrava come detto la nostra Galassi, prima con uno score di due vittorie ed un secondo posto. Seconda e terza piazza, rispettivamente, per Ilaria Bianchi e Francesca Bellezza.

Italia e Galassi sul tetto d'Europa

Borovets (Bulgaria) – Medaglia d’oro per la Nazionale Azzurra e la nostra Galassi al Campionato Europeo di Corsa in Montagna.

 Foto 1

Successo strepitoso per i colori nazionali in quel di Borovets (Bulgaria), dove sia la formazione maschile che quella femminile hanno conquistato l’oro a squadre. Partiamo dalla prova che vedeva impegnate le atlete di quindici nazioni e che ha visto le azzurre protagoniste assolute, con la Belotti seconda alle spalle dell’austriaca Mayr, e la coppia Desco-Rungger al quarto e quinto posto, alle spalle della slovena Kosovelj. Chi invece ha pagato a caro prezzo l’emozione del debutto è stata la nostra Samantha Galassi, un po’ sottotono rispetto alle attese, ma comunque felice per questa nuova esperienza, che le servirà certamente per il suo futuro agonistico.
“Non avevo mai provato una sensazione come quella alla partenza della gara di Borovets – esordisce Samantha. Ciò ha comportato che ho preso il via un po’ bloccata e ho tenuto un’andatura troppo sottoritmo. Quando l’emozione è passata ho provato anche a rimontare, ma sia il tracciato che il livello generale delle atlete in gara non mi ha permesso di fare più di tanto.”

 Foto 1

Al traguardo la Galassi chiudeva al 28esimo posto, un po’ demoralizzata. “Di certo non ero contenta di me – continua – ma poi mi sono resa conto che la mia prima esperienza in Nazionale non ero stata poi così male. La delusione è finita presto, quando mi sono resa conto che avevamo vinto l’oro a squadre, grazie alla bellissima prova del trio Belotti-Desco-Rungger. Le ringrazio, perché mi hanno accolto in maniera splendida nel loro gruppo ed è stato fantastico salire sul podio con l’Inno di Mameli a scandire i passi in salita della vittoria italiana.”
Podio completato dalla Svizzera, seconda classificata e dalla squadra del Regno Unito, sul terzo gradino. Dominio assoluto dei colori italiani pure nella gara maschile, con Bernard De Matteis vincitore, l’orobico Alex Baldaccini secondo e Xavier Chevrier al quarto posto. Senza storia quindi la classifica a squadre, con l’Italia prima a precedere il Regno Unito e la sorprendente formazione Turca, terza al traguardo.

Galassi all'europeo di Borovets

L'atleta Recastello alla prima convocazione in nazionale

Una notizia che ci riempie di orgoglio: Samantha Galassi vestirà la maglia azzurra ai Campionati Europei di Corsa in Montagna il prossimo 6 luglio a Borovets in Bulgaria. La notizia era nell’aria, dopo la bellissima gara che la portacolori de “La Recastello Radici Group” ha disputato domenica scorsa a Dolcedo, sede della prima prova del Campionato Italiano della specialità, dove la giovane atleta toscana è giunta quarta alle spalle delle forti Belotti, Desco e Rungger.
Voce al presidente Luciano Merla, che non sta più nella pelle. “E’ una soddisfazione immensa, per tutto lo staff della Recastello, che ha creduto fin dai primi momenti che Samantha potesse arrivare ad un livello di eccellenza. Purtroppo l’anno scorso diversi problemi fisici l’avevano frenata, ma con la cultura del lavoro e tanto impegno la nostra atleta ha dimostrato di avere tutte le carte in regola per diventare una protagonista assoluta dell’atletica leggera italiana.”
Tutta l’emozione anche nelle parole della Galassi. “Sono felicissima! Quando Germanetto (il D.T. della Nazionale, ndr) mi ha comunicato la notizia mi sono emozionata, ma adesso penso solo alla preparazione che dovrò affrontare in vista della gara di Borovets. Manca meno di un mese e cercherò di mantenere lo stato di forma raggiunto fino a questo momento. Non sarà facile.”
Dal 17 giugno al 4 luglio la Squadra Nazionale Maschile e Femminile svolgerà uno stage in altura, nella nota località piemontese del Sestriere.

Campionato Italiano Corsa in Montagna

Campionato Italiano Corsa in Montagna – Galassi splendida quarta nella prima prova a Dolcedo (Imperia). 9 giugno 2013

Nella scalata al Monte Faudo la miglior Samantha Galassi mai vista all’opera! Pronti-via e la scoperta del presidente Luciano Merla decide una volta tanto di starsene tranquilla, fino al momento dell’attacco ai vertici della classifica, vale a dire il meglio della corsa in montagna (e non solo).
Direttamente dalle parole di Samantha lo sviluppo della competizione. “Sono arrivata carica come una molla all’appuntamento con questa gara. Ero tranquilla e sapevo di poter fare bene. Ho voluto risparmiare qualcosa nelle fasi iniziali, dov’ero attorno alla decima posizione. Dopo il tratto di asfalto iniziavano le gradinate e ho iniziato a recuperare due/tre posizioni. Sempre andando con il mio passo – continua la 25enne livornese naturalizzata bergamasca - mi sono avvicinata alle atlete davanti a me e ho messo nel mirino la Rungger. Una volta presa l’altoatesina l’ho sopravanzata, ma ho sbagliato i tempi della volata, sono partita troppo presto e Renate mi ha superato di nuovo. Peccato, potevo essere terza, ma il quarto posto è un risultato ottimo, perché mi permette di pensare ad una possibile convocazione in maglia azzurra in vista della prova unica di Campionato Europeo di Corsa in Montagna, che si disputerà a Borovets in Bulgaria la prima settimana di luglio.”
Classifica finale con Valentina Belotti (Runner Team 99 SBV) vincitrice in 44’52” e con un buon margine sulla seconda classificata, Elisa Desco (Atl. Alta Valtellina – 45’48”). La volata per la terza piazza si concludeva, come detto in precedenza, a favore di Renate Rungger (G.S. Forestale), capace di 46’01” davanti alla nostra Galassi che con il tempo di 46’19” metteva alle sue spalle due generazioni di atlete, Sara Bottarelli (classe 1990 – U. Atletica Valtrompia) e l’inossidabile ex-maratoneta di livello internazionale Ornella Ferrara (classe 1968 – P.B.M. Bovisio Masciago), rispettivamente quinta e sesta al traguardo in 46’52” e 47’07”.
Tra gli uomini successo per il forte Bernard De Matteis (A.S.D. Podistica Valle Varaita), autore del tempo di 49’25”: alle spalle del piemontese Alex Baldaccini (G.S. Orobie – 50’04”) e Xavier Chevrier (Atl. Valli Bergamasche Leffe – 50’44”). Primo dei “Recastello” Fabio Ruga, atleta classe 1981 e classificatosi sedicesimo con il crono di 54’13”.

Orobie Vertical - Valbondione

Orobie Vertical – Quarto successo di stagione per Samantha Galassi

 Foto 1

Secondo appuntamento dello “Scott Vertical Circuit” e nuova affermazione per Samantha Galassi, alla quarta vittoria nella stagione 2013. L’ex professionista nel ciclismo femminile ha messo sin da subito le cose in chiaro, partendo a razzo da quel di Valbondione e inserendosi tra i numerosi partecipanti maschi, così da mettere un buon margine sulle altre concorrenti.
“Ho corso in condizioni fisiche precarie, stavo davvero male – dice Samantha. Però mi sono detta che se fossi riuscita a prendere un po’ di vantaggio, poi avrei potuto gestire la fatica ed il malessere.” Tattica che si è rivelata perfetta, con le avversarie parecchio staccate e non più in grado di recuperare terreno.

 Foto 1

“E’ andata come volevo e con la seconda vittoria consecutiva nel circuito ho consolidato la mia leadership. Credo di avere la vittoria finale del circuito in tasca – continua una più che soddisfatta Galassi - ma incrocio le dita e continuo ad allenarmi duramente in vista della prima prova del campionato italiano di corsa in montagna.”
Sotto lo striscione d’arrivo l’atleta de “La Recastello Radici Group” fermava i cronometri sul tempo di 50’57” e precedeva la coppia formata da Elisa Compagnoni (Atl. Alta Valtellina – 53’23”) e Francesca Bellezza (Runner Team 99/Valetudo – 53’46”), staccate entrambe di oltre due minuti.

Al maschile era il “sempreverde” Danilo Bosio a tenere alti i colori de “La Recastello”, con un onorevole sesto posto (44’36” il tempo finale. Buona anche la prova del giovane Paolo Poli, quattordicesimo e accreditato di un crono pari a 45’52”.

Trentapassi Vertical Marone (BS)

Samantha Galassi e La Recastello vincono la Trentapassi Vertical Marone (BS) – 26 maggio 2013

 Foto 1

Nuova affermazione per Samantha Galassi, sullo spettacolare ma difficilissimo percorso della Trentapassi Vertical. Ce lo racconta direttamente la bergamasca d’adozione e nostra portacolori. “Una bellissima gara, diversa da tutte le altre! Più che correre bisognava sapersi arrampicare tra le rocce, in un paesaggio mozzafiato. La corsa si è rivelata quindi molto impegnativa, anche perché ho trovato un’avversaria tostissima, Alice Gaggi.




Abbiamo lottato dall’inizio alla fine – continua Samantha - e solo nei 100m finali sono riuscita prima a passarla e poi a staccarla. E’ stata una vittoria entusiasmante perché veramente combattuta e sudata.”

Questa la classifica femminile: Galassi sul primo gradino del podio in 52’22”, Gaggi (Team Valtellina ASD) seconda a soli 19” con il crono di 52’41”, Sara Bottarelli (Unione Atletica Valtrompia) a debita distanza, terza in 56’46”.

 Foto 1

Sul versante maschile buon nono posto per Paolo Poli (46’35” il suo tempo) nella graduatoria maschile, con il terzo classificato (Marco Moletto – Dragonero La Sportiva – 45’13”) a un tiro di schioppo. Vittoria assoluta Urban Zemmer, autore dello stratosferico tempo di 40’36”, a precedere Marco Facchinelli (Team La Sportiva - 42’21”).

Corsa in Montagna - Albavilla (Co)

Doppio successo ad Albavilla (Como) per i colori Recastello

Trasferta da ricordare per “La Recastello” ad Albavilla, sede del 20° Trofeo Jack Canali. La gara, prevista come vertical race, a causa del maltempo è stata accorciata a poco più di 3km, terreno ideale per Danilo Bosio e Samantha Galassi, entrambi capaci di sbaragliare la concorrenza e di vincere le rispettive classifiche maschili e femminili, con Bosio naturalmente anche primo assoluto. Per il forte atleta di Peia un tempo di 22’48”: alle sue spalle volata finale tra Cristian Badoni (Atl. Paratico – 23’21”) e Salvatore Concas (Cambiaso Risso Running Team – 23’24”). Buoni piazzamenti per gli altri portacolori de “La Recastello”, con Luciano Bosio al sesto posto (23’30”) e la giovane promessa Paolo Poli in quattordicesima posizione (25’37”).
Come detto in precedenza ancora una vittoria per la Galassi, la quale con il crono di 26’33” andava a precedere nuovamente Ilaria Bianchi (Atl. Valle Camonica – 28’27”), seconda, e Maria Grazia Roberti (G.S. Forestale – 28’40”) in terza posizione. “Ero pronta per il vertical, il mio terreno preferito. Una volta saputo dell’accorciamento del tracciato di gara, ho deciso di provare a spingere un po’ di più. Insomma, una specie di test che si è risolto a mio favore perché mi sentivo davvero bene – conclude la minuta 25enne livornese.”

Cornizzolo Vertical - Lecco

Samantha Galassi si aggiudica il Cornizzolo Vertical

Nella prima prova del “Scott Vertical Circuit” netta affermazione della nostra Samantha Galassi, atleta dotata di un motore eccezionale quando le pendenze iniziano a farsi importanti. Solo Ilaria Bianchi ha provato a starle vicino, poi l’allungo della “recastellina” non ha lasciato scampo alla portacolori dell’Atletica Valle Camonica.
“Come a Leffe – ci dice Samantha – sono partita subito forte, ma vedevo che la Bianchi non aveva nessuna intenzione di mollare. Siamo state assieme per quasi un km, poi ho deciso di allungare e sono arrivata solitaria al traguardo, stabilendo anche il nuovo record della salita in 42’34”.” Secondo gradino del podio per la già citata Bianchi, giunta ad oltre due minuti di distacco (44’38” il suo tempo), la quale precedeva a sua volta Ivonne Martinucci (GP Valchiavenna – 45’28”).
Al maschile buona prova di squadra per i nostri colori, con i fratelli Danilo e Luciano Bosio capaci rispettivamente della terza e sesta prestazione assoluta (un minuto esatto tra i due, 37’05” contro 38’05”). Sedicesimo posto per Paolo Poli, autore del tempo di 40’48”.

Gara in pista settore giovanile

Oggi siamo stati a Bergamo, campo CONI via Gleno per un appuntamento in pista con il settore giovanile impegnato in discipline multiple. :partecipanti Lucia, Davide, Meruane , Daria,Chiara, Paola e Martina.
Un doveroso ringraziamento, a questo punto della stagione, va alla nostra allenatrice Aurora.

Corsa dei Briganti - San Siro (Co)

E siamo arrivati anche quest'anno all'appuntamento con la corsa dei Briganti - gara di corsa in montagna per le categorie assolute. Quest'anno, oltre ad essere la 1° prova del campionato regionale di società, venivano assegnati i titoli di Campionati Regionali di specialità Promesse e Senior M/F. Tanto l'impegno della nostra società a far si che tutto andasse bene e dopo tanta pioggia ci è stata regalata una mattina calda e soleggiata. La soddisfazione più grande è stata vedere tantissime persone sulla linea di partenza ben 101 atleti, .....

Visualizza le fotografie della gara >>>

Corsa in montagna- San Pellegrino

Dopo Moio de Calvi il settore giovanile è approdato sui sentieri di San Pellegrino.
Il 28 aprile i ragazzi della Recastello hanno partecipato alla gara regionale/provinciale , Trofeo Beppi Normanni. La minaccia d’acqua era incombente ma un tiepido sole ha reso meno arduo il sentiero dei nostri atleti!
Complimenti a : Paola, Lucia, Michela ( cat. ES. A); Daria e Meruane (cat . C) e Alessia ( cat. A)

 Foto 1
 Foto 2
 Foto 3
 Foto 4
 Foto 5
 Foto 6
 Foto 7
 Foto 8

 

Gara in Pista - Brembate Sopra

Il 21 aprile i ragazzi della Recastello hanno fatto il loro esordio in pista. Serena Donadoni , Michela Peracchi e Davide Boni si sono cimentati nei 150 m; Marrtina Salvoldi nei 1000 m, Andrea Maffeis e Meruane Karmoudi nei 2000 m .
Daria Chmielemska e Simone Bortolotti nel salto in alto, quest’ultimo ottenendo un ottimo risultato.
L’emozione era tanta ma tutti hanno gareggiato con determinazone

 Foto 1
 Foto 2
 Foto 3
 Foto 4
 Foto 5
 Foto 6
 Foto 7

 

Gara in Pista - Brembate Sopra

Il 21 aprile i ragazzi della Recastello hanno fatto il loro esordio in pista. Serena Donadoni , Michela Peracchi e Davide Boni si sono cimentati nei 150 m; Marrtina Salvoldi nei 1000 m, Andrea Maffeis e Meruane Karmoudi nei 2000 m .
Daria Chmielemska e Simone Bortolotti nel salto in alto, quest’ultimo ottenendo un ottimo risultato.
L’emozione era tanta ma tutti hanno gareggiato con determinazone

 Foto 1
 Foto 2
 Foto 3
 Foto 4
 Foto 5
 Foto 6
 Foto 7

 

X Trofeo Valli Bergamasche – Leffe

 Foto 1

X° Trofeo delle Valli Bergamasche
Leffe – 27 aprile 2013

Ormai è diventata la punta di diamante de “La Recastello” e, dopo un anno di apprendistato con il podismo, Samantha Galassi ha tutte le carte in regola per salire ai vertici della corsa in montagna al femminile. Per mettere subito le cose in chiaro, nel classico “Trofeo delle Valli Bergamasche” in quel di Leffe, la livornese naturalizzata bergamasca è partita a cannone, per provare a mettere in difficoltà le sue avversarie. Sforzo pagato poi a caro prezzo, ma il quinto posto è solo il viatico per una stagione che si preannuncia piena di soddisfazioni.
“Volevo anticipare le più forti prima della discesa, che di solito mi penalizza – esordisce Samantha. Così facendo mi sono tirata un po’ il collo e poi ho dovuto calare l’andatura, ma va bene lo stesso. Sto facendo esperienza e ogni gara mi serve per imparare.” Classifica finale con Elisa Desco (Atl. Alta Valtellina) al primo posto in 38’02”, seguita nell’ordine da Alice Gaggi (Runner Team 99 SBV - 38’52”) e Sara Bottarelli (U. Atletica Valtrompia - 40’07”). Quarta piazza per Maura Trotti (G.S. C.S.I. Morbegno - 40’18”), con la Galassi sul traguardo in 41’25”.
Nella gara a staffetta maschile ottimo terzo posto per la squadra A de “La Recastello” formata da Fabio Ruga e dalla coppia Danilo-Luciano Bosio, i quali hanno concluso la loro fatica in 1h45’14”2. A precederli due terzetti di prim’ordine: successo per l’Atletica Valli Bergamasche Leffe in 1h39’13”2 (Xavier Chevrier – Luca Cagnati - Massimiliano Zanaboni), seguita dal G.S. Orobie, capace di 1h43’20”7 (Alex Baldaccini – Vincenzo Milesi – Francesco Della Torre).


Vienna City Marathon 2013

Vienna City Marathon, 14 aprile 2013: in un’assolata domenica mattina che finalmente sprizza di primavera, anche “La Recastello” è presente con i propri atleti fra i 23000 e più runners che affollano Wagramer Straße, nei pressi dei palazzi delle Nazioni Unite. Francesco Defendi ed Emanuele Canali infatti sono in griglia (rispettivamente per la maratona e la mezza) già a partire dalle 8.30.
Dopo lo sparo, dato alle 9.00, si attraversa subito il Danubio e poi via, a toccare alcuni degli scorci più caratteristici della città. Lungo il percorso, con l’aumentare della distanza, si fa sentire anche il caldo. Non manca mai però l’incitamento delle numerose persone che assistono con entusiasmo alla gara: i loro “Bravooo” e “Super!” (che pronunciato diventa “Suppa!”) aiutano a tenere il giusto ritmo nella corsa anche quando le gambe reclamerebbero una pausa. Nonostante la fatica che fa accorciare sempre più il passo, gli ultimi kilometri lungo le strade del Ring e l’arrivo in Heldenplatz sono emozionanti, con la musica che “pompa”, lo speaker che urla chissà cosa e la gente che tifa e incoraggia tutti i corridori. Il cronometro, con 2h47’47’’, porta il primato personale sulla distanza a Francesco mentre Emanuele conclude con un buon 1h38’45’’ nonostante una fastidiosa contrattura femorale non del tutto guarita.
In conclusione ottimo weekend: una bella città, una valida organizzazione (distribuzione chip e pettorali veloce e senza intoppi, percorso presidiato e con ristori forniti -il giusto, senza abbondare) ed un meteo ideale che ha permesso a tutti di spassarsela lungo le strade di Vienna.
Migliorabile sicuramente il pacco gara…più indicato chiamarlo semplicemente…pacco!
Per la cronaca presente nella mezza anche un certo Haile Gebrselassie e la nostra Rosaria Console in maratona. Esiti però ben diversi: Gebre vince in 61’14’’ mentre l’atleta italiana si ritira poco dopo metà gara.

 Foto 1
 Foto 1
 Foto 1
 Foto 1
 Foto 1
 Foto 1
 Foto 1
 Foto 1
 Foto 1

 

Camminata di primavera - Costa Volpino (Bg)

Gara " camminata di primavera " 14-04-2013 organizzata dal Cral Tenaris group Dalmine di Costa Voplino.
Atleti Recastello partecipanti : Bosio Danilo, Bosio Luciano, Beltrami Maurizio, Orsini G Pietro , Samatha Galassi e Salvoldi Carlo G.
Danilo Bosio primo assoluto uomini e Samantha Galassi prima assoluta donne.

 Foto 1
 Foto 2
 Foto 3
 Foto 4
 Foto 5
 Foto 6
 Foto 7
 Foto 8
 Foto 9
 Foto 10
 Foto 11
 Foto 12
 Foto 13
 Foto 14
 Foto 15
 Foto 16

 

Franco Volpi corre tra i cieli

Ci sono atleti che non muoiono mai, nei cuori degli appassionati sportivi. Per chi ha vissuto la lunga storia de La Recastello la figura di Franco Volpi rimane indelebile e si erge a simbolo delle generazioni future, non solo per i grandi risultati sportivi, ma per la carica umana che il bresciano sapeva dispensare a tutti, prima e dopo le gare.
Forte su tutti i tipi di terreno, Franco arrivò a vestire i colori de La Recastello dopo aver già conquistato diversi titoli italiani, con la perla di quel lontano 13 settembre del 1959, quando sulla pista dello Stadio Olimpico di Roma andò a migliorare il record nazionale dei 10.000m, appartenente a Beviacqua e che resisteva da ben 19 anni, portandolo a 30’05”8 dal precedente 30’27”4. In un colpo solo 21”6 limati, nonostante un principio di foruncolosi!
Con la sua corsa a passettini brevi e mulinanti, Franco avanzava veloce ed epiche erano le battaglie tra lui ed i suoi avversari più tenaci, i vari Conti, Antonelli, Ambu e Lavelli. Altri tempi, certo, ma un’atletica più umana di quella odierna, sempre più legata al Dio Sponsor.

Nel palmares di Volpi un altro titolo italiano sui 10.000m, nel 1956 (30’37”2), a cui aggiungere i successi nei 3.000 siepi (1960 – 9’16”3) e nel cross, dove si laureò campione tricolore in due occasioni, nel 1957 (7 km – 24’24”) e 1960 (8 km – 25’08”2). Sempre a proposito di cross, Franco si aggiudicò la prima edizione del “Campaccio” nel 1957, bissata dal successo ottenuto nel 1962. Nello stesso anno fu invece secondo alla “Cinque Mulini”, alle spalle del francese Michel Jazy. Terzo nel 1957 e 1958 (primo lo jugoslavo Franjio Mihalic, argento nella Maratona Olimpica di Melbourne 1956), a cui seguì lo stesso piazzamento sul podio nelle edizioni del 1960 e 1963.
A Villa d’Adda nel 1970 portò la squadra de La Recastello alla conquista del titolo per società di Maratonina, grazie al suo settimo posto assoluto.
Franco Volpi ci ha lasciato lo scorso 14 marzo, all’età di 76 anni. Ai famigliari del nostro indimenticabile atleta giunga la vicinanza affettuosa de La Recastello.

Caro Franco, ci mancherai!

Campestre Sett. Giovanile Vertova (Bg)

Cross della Baia del Re- 5°edizione
Domenica 3 marzo , in una giornata dal cielo terso ed il sole alto gli atleti della Recastello hanno partecipato numerosi al Cross della Baia del Re, a Fiorano al Serio.
Una manifestazione emozionante  che ha riunito piccoli e grandi atleti , insieme per tifare il team Recastello.
Per il settore giovanile hanno corso: nella  categoria Esordienti, Paola Salvoldi piazzandosi ad ottimo 6°posto, Marinoni Lucia , Della Torre Gaia e Renato Bonaldi; per la categoria Ragazzi, Martina Salvoldi , Chiara Gusmini, Davide Boni e Paolo Imberti; per la categoria Cadetti, Daria Chmielewska e Andrea Maffeis per la categoria Allieve: Medi Maffeis e Alessia Suardi.
I complimenti vanno a tutti gli atleti che hanno dato il massimo in questa competizione!

 Foto 1
 Foto 2
 Foto 3
 Foto 4
 Foto 5
 Foto 6
 Foto 7
 Foto 8
 Foto 9
 Foto 10
 Foto 11
 Foto 12
 Foto 13
 Foto 14
 Foto 15
 Foto 16
 Foto 17
 Foto 18
 Foto 19
 Foto 20
 Foto 21
 Foto 22
 Foto 23

 

Campestre Sett. Giovanile Urgnano(Bg)

Domenica 17 febbraio 2013 ad Urgnano si è disputata la 16°edizione del Trofeo “ONDEI ALDO” , manifestazione campestre provinciale per il settore giovanile, categorie ESORDIENTI M/F cat.A, RAGAZZI M/F e CADETTI M/F.
Per la categoria Es.A F hanno partecipato: Salvoldi Paola , Marinoni Lucia e Michela Noris.
Premiate tra le prime 15 Paola e Lucia e Michela di poco dietro! Per la categoria RF/M Gusmini Chiara e Imberti Paolo, mentre per la categoria CF/M Chmielemska Daria e Maffeis Andrea.
L’emozione era tanta ….i ragazzi della Recastello erano al primo debutto…ma la soddisfazione a fine gara è stata immensa!
Ora ci aspetta il Cross della Baia del Re!

 Foto 1
 Foto 2
 Foto 3
 Foto 4
 Foto 5
 Foto 6
 Foto 7
 Foto 8
 Foto 9
 Foto 10
 Foto 11
 Foto 12
 Foto 13
 Foto 14
 Foto 15
 Foto 16
 Foto 17
 Foto 18
 Foto 19
 Foto 20
 Foto 21
 Foto 22
 Foto 23
 Foto 24
 Foto 25
 Foto 26
Foto 27
Foto 28

 

Ruga vince a San Paolo (Brasile)

25 gennaio 2013 - Nella Finalissima della stagione 2012 - disputata a San Paolo del Brasile e denominata "Corrida Vertical" - ha vinto lo straordinario atleta de La Recastello Fabio Ruga; Dold giunto al 2 ° posto ha prevalso nella classifica generale dopo un'avvincente sfida combattuta per tutta la stagione.
Fabio Ruga nella gara di San Paolo ha sconfitto l'"invincibile" Dold per soli due secondi facendo segnare il tempo di 3'04"; Dold 3'06", Bekkali 3'16 ". Hanno preso parte alla gara sul prestigioso palazzo Novo Edificio Abril oltre 300 atleti.
Ruga ha indossato in gara le particolari calzature Vibram FiveFingers che ha ritenuto idonee e utilissime per arrampicarsi in modo preciso e veloce su questi impegnativi e difficili percorsi.


Vertical Word Circuit 2012

  Classifica Generale Maschile
1. Thomas Dold (GER) - 494 punti
2. Fabio Ruga (ITA) - 450 punti
3. Omar Bekkali (BEL) - 418 punti  

Mezzamaratona di San Gaudenzio (No)

27 gennaio 2013 - NOVARA - Una classica invernale, la Mezza Maratona di San Gaudenzio, sempre molto frequentata dai podisti del nord-ovest italiano. Ma se nei due anni precedenti il freddo e la neve l'avevano fatta da padrone, l'edizione 2013 ha riservato agli atleti in gara una giornata tutto sommato accettabile, con temperatura seppur di poco sopra lo zero. Tutto è filato quindi per il verso giusto e sotto lo striscione d'arrivo sono transitati in 1.091, veramente un bel numero per una manifestazione consolidata, giunta al suo 17esimo anno d'età. A tenere alti i colori de "La Recastello" cinque atleti Master: Francesco Defendi (al record personale), Luca Bosio, Carlo Magni e la coppia tutta al femminile formata da Rossana Bergamini e dalla debuttante sulla distanza classica dei 21,097 km Marianna Mologni, entrambe capaci di concludere la corsa sul passo dei 5' al km. Niente male!

Classifica atleti "La Recastello" >>>

 Foto 1
 Foto 2
 Foto 3
 Foto 4
 Foto 5
 Foto 6
 Foto 7
 Foto 8
 Foto 9
 Foto 10
 Foto 11
 Foto 12
 Foto 13
 Foto 14
 Foto 15

 

Cross della Bosca - Morbegno (So)

Morbegno. 27 gennaio 2013 Campestre Fidal

Parecchi saliscendi e un terreno insidioso, con alternanza di ghiaccio e fango, hanno caratterizzato l'attesissima corsa campestre svoltasi a Morbegno. La gara, valevole per l'assegnazione dei titoli lombardi Fidal (categorie allievi, junior, promesse e senior), ha richiamato ai nastri di partenza qualcosa come 1.100 runner. Da sottolineare la buona prova di Luca Zenoni, all'esordio con i colori de "La Recastello": più che onorevole il suo 37esimo posto nel cross lungo, mentre con piacere va sottolineato anche il rientro alle competizioni di Andrea Lazzarini.

 Foto 1
 Foto 2
 Foto 3
 Foto 4
 Foto 5
 Foto 6
 Foto 7
 Foto 8
 Foto 9
 Foto 10
 Foto 11
 Foto 12
 Foto 13
 Foto 14
 Foto 15
 Foto 16

 

Mezza Maratona sul Brembo (Bg)

6 gennaio 20132 - Ottima organizzazione dei Runners Bergamo.

Scoppiettante edizione della Mezza sul Brembo, organizzata con la solita serietà e competenza dai Runners Bergamo. Partenza e arrivo a Dalmine, in una giornata caratterizzata da un clima primaverile. Folto il gruppo di atleti de La Recastello, con in testa il presidente Luciano Merla, al quale si sono aggiunti l'addetto stampa della società gazzanighese Carlo Magni, il responsabile web Luca Bosio, oltre ai sempre pimpanti Michele Bigoni, Francesco Defendi e Maurizio Noris. Al debutto sulla mezza la neo tesserata Rossana Bergamini, mentre nel ruolo di spettatori interessati Samantha Galassi (cinque vittorie nel 2012 per l'atleta toscana) e Daniele Ratto, ciclista professionista nella Cannondale, questa volta in veste di tifoso-fotografo. Una domenica da ricordare e, se possibile, da ripetere al più presto.

Classifica atleti "La Recastello" >>>

Mezza Maratona Sul Brembo 2013
Mezza Maratona Sul Brembo 2013
Mezza Maratona Sul Brembo 2013
Mezza Maratona Sul Brembo 2013
Mezza Maratona Sul Brembo 2013
Mezza Maratona Sul Brembo 2013
Mezza Maratona Sul Brembo 2013
Mezza Maratona Sul Brembo 2013
Mezza Maratona Sul Brembo 2013
Mezza Maratona Sul Brembo 2013
Mezza Maratona Sul Brembo 2013
Mezza Maratona Sul Brembo 2013
Mezza Maratona Sul Brembo 2013
Mezza Maratona Sul Brembo 2013
Mezza Maratona Sul Brembo 2013
Mezza Maratona Sul Brembo 2013
Mezza Maratona Sul Brembo 2013
Mezza Maratona Sul Brembo 2013

 

I Nostri Sponsor

Inizio Pagina